Passo dopo passo si costruiscono il gusto e le qualità del caffè che troveremo in tazza

Valentino Caffe - Il ciclo di produzione

All’avanguardia nella tradizione: nella vita dello stabilimento l’esperienza delle pratiche artigianali e il supporto delle più moderne tecnologie danno forza a un sistema di valori costruito intorno alle persone, al lavoro, al rispetto della natura e dell’ambiente, alla qualità e al gusto del prodotto che si offre.

Il cuore dello stabilimento: dove si esprime la sinergia tra la macchina e l’uomo

E’ qui il cuore pulsante del sistema: è la macchina tostatrice, con cui costantemente dialoga il maestro tostatore. Tra l’artigiano e la macchina il dialogo si esprime nella gestione della  ‘curva di tostatura’: temperatura costante sotto controllo e giusto punto di cottura, per ottenere quello che poi vogliamo trovare in tazza.

Valentino Caffe - Il ciclo di produzione

La pratica della tostatura separata: per ogni varietà di caffè una tostatura su misura.
In questa pratica, scelta di un metodo di torrefazione si esprimono la capacità e la sensibilità, maturate in lunghi anni di esperienza, del maestro torrefattore. Prima di andare a comporre la miscela, ogni varietà di caffè sarà trattata in modo da mantenere, esprimere e valorizzare le proprie caratteristiche aromatiche, di struttura e di gusto, attraverso quella tostatura che il maestro riconoscerà come la più perfetta per ognuna.

Valentino Caffe - Il ciclo di produzioneValentino Caffe - Il ciclo di produzione

La delicata fase del raffreddamento e del degassamento
Controllo della curva di tostatura, tostatura separata e controllo del degassamento nella fase del raffreddamento: tutti i sensi e la maestria del torrefattore sono rivolti alla giusta percezione del ‘tempo’. Nella fase del raffreddamento, altrettanto importante quanto quella della tostatura, si tratta anche di controllare la liberazione di una parte dell’anidride carbonica naturalmente presente nel caffè. Una fase delicata, un po’ come per il vino la fase dell’affinamento. Verrà da qui la conservazione delle qualità date dalla tostatura: volume, friabilità e colore dei grani, verrà da qui anche la condensazione delle sostanze aromatiche presenti nel caffè. Dalla giusta degassazione deriverà poi anche la consistenza di crema che troveremo in tazza, nel nostro caffè espresso.

Valentino Caffe - Il ciclo di produzione

Le miscele firmate Valentino Caffè: “sapiens dictus a sapore”
Sapientemente messe a punto nel corso degli anni, le ricette delle miscele sono il frutto della storia dello stabilimento e delle persone che questa storia hanno costruito. In esse si esprime quel ‘sapere’ acquisito che qui nelle miscele prende forma di ‘sapore’. Nel titolo la citazione da Isidoro di Siviglia (detto “sapiente da sapore”) rende forza e ragione al nostro sistema di convinzioni: dal sapere e dal saper fare nasce il sapore.

Valentino Caffe - Il ciclo di produzione

Impianti moderni e all’avanguardia per il controllo della produzione
Impostata  da una regia affidata nell’esecuzione ai computer, inizia la fase della preparazione delle miscele. Accanto al computer, che custodisce le formule delle ricette Valentino Caffè, i protagonisti di questa fase sono la bilancia e il miscelatore.

Il confezionamento
La formula del gusto rimane nella ricetta, la sua conservazione e la  piacevolezza con cui si farà scegliere sono affidate alla fase del confezionamento. Nello stabilimento è l’ultimo passo del ciclo di produzione e del controllo qualità: la consegna al cliente avverrà  immediatamente per far sì che il caffè mantenga integre e possa offrire in tazza tutte le sue qualità organolettiche.

Vai alla pagina I nostri prodotti” per conoscere le caratteristiche organolettiche e di gusto delle miscele Valentino Caffè